Lettori fissi

giovedì 7 gennaio 2016

Disastro digitale

Oggi un veloce aggiornamento mentre sono in treno.

Stamattina avevo programmato una semplice attività di ripasso a gruppi delle regole ortografiche affrontate (nella mia prima media).

Niente di che: avevo pensato di dividere la classe in gruppi da 4 e di assegnare a ciascuno la schematizzazione di una regola o di un argomento. Gli alunni avrebbero lavorato a pc perché poi tutti gli schemi sarebbero stati riuniti in un unico file riassuntivo, da stampare e distribuire a tutti.

Ero partita con piano A e piano B (in versione cartacea) nel caso ci fosse stata l'aula occupata; avevo buone speranze sia perché non avevo bisogno di connessione internet né di chissà quali programmi (un programma di videoscrittura e basta), sia perché in un'ora buca avevo tutto il tempo di predisporre l'aula.

Eppure... Un disastro!
Ho acceso dei pc che sembrava funzionassero, però alcuni non avevano il pacchetto Office installato o comunque utilizzabile (va be', abbiamo usato Rtf o simili), ma soprattutto alcuni erano talmente antiquati da non riconoscere la chiavetta USB! Quindi il lavoro è stato svolto, ma non salvato (io non avevo pensato di portarmi dei floppy, ovviamente!); per di più ciò che sono riuscita a salvare sulla mia chiavetta è andato perduto insieme all'intero contenuto della chiavetta stessa, perché evidentemente il pc che ho usato era invaso da virus!

Altro che digitalizzazione...

Aiuto... Nonostante tutte le precauzioni del caso, non avevo previsto una simile débacle. Avevo preventivato pc che non si accendessero o lentissimi, connessione assente... Poi, verificata l'accensione dei pc che mi servivano, ero tranquilla: per un banale esercizio di videoscrittura credevo di essere a posto! E invece...
Tutto ciò mi ha gettato nello sconforto. Senza un'aula informatica degna di questo nome, d'ora in avanti mi comporterò come se quella già esistente non ci fosse.

A presto!

Nessun commento:

Posta un commento